Bacino Idrografico del Cecina
Sottobacino del Torrente Pavone

Inquadramento Bacino del Pavone

 

INQUADRAMENTO GEOLOGICO

     La geologia del bacino del Torrente Pavone si presenta come un complesso mosaico dovuto agli eventi geodinamici, che si sono verificati nel corso di decine di milioni di anni.

   Le formazioni del Complesso pi¨ antico (UnitÓ Toscane) sono rappresentate dai calcari, dai diaspri e dalle arenarie, presenti soprattutto nella parte alta della valle del Torrente Pavone.

    Per il Complesso delle UnitÓ Austroalpine, Ŕ presente solo l'UnitÓ austroalpina interna (Formazione calcareo-marnosa di Monte Morello; Formazione di S. Fiora e della Pietraforte), affiorante nell'area dove nasce il Torrente Pavone.

   Scendendo dal rilievo di Le Cornate verso il comune di Castelnuovo Val di Cecina, sempre lungo il Torrente  Pavone, fino alla confluenza con il Fiume Cecina, troviamo le formazioni del Complesso delle UnitÓ Liguri (flysch di Monteverdi M.mo, le ofioliti e la Formazione di Lanciaia) separate da una fascia di sedimenti marini e continentali del Pliocene, appartenenti al Complesso Neoautoctono e che rientrano nella naturale continuazione verso sud del Villafranchiano della Valle dell'Arno fino alla Valle del Tevere.


  Inquadramento geologico
 
  PermeabilitÓ
  Clima
  Territorio

 Aspetti idrogeologici

Approfondimenti


Inquadramento
Bacino del Pavone

Flora-Vegetazione

Fauna

Cultura Verde

Mappa del Sito Web
Intrecci

Progetti - Iniziative
Servizi

Rivista "AlteritÓ"